Laboratorio di Teatro Classico

ΜΗΔΕΙΑ vs Medea – Storie di separazione

Codice corso: THE-01
Modalità: in presenza
Titoli rilasciati: certificato di frequenza
Lingua del corso: Italiano
Orari: venerdì 18:00 – 20:30
Durata: 27 gennaio 2023 – 9 giugno 2023 (17 incontri– 43 ore) + 2 rappresentazioni in teatro
Numero chiuso: massimo 20 partecipanti
Quota:  € 350

Il laboratorio / Restituzione al pubblico / Calendario / Iscrizione

IL LABORATORIO

Medea è una storia. Medea è tante storie: storie di separazione.

Medea si separa dalla sua patria e dalla sua famiglia per seguire l’uomo di cui è innamorata; lacera il corpo del fratello per aiutare il marito; lasciata da quest’ultimo per una donna più giovane e influente sceglie di separarsi dai figli, uccidendoli, per vendicarsi del compagno infedele. Un gesto tragico, quello dell’infanticidio, che porta Medea al limite di sé stessa, al margine della propria anima, lacerandola, frammentandola in un conflitto interiore che si ripercuote anche sul corso di azioni da intraprendere, sui ruoli da interpretare: la donna ferita o la madre? la vendetta o l’amore?

Le scelte di Medea ci portano ai confini dell’umanità e della morale e ci interrogano ancora oggi sul senso di una vita così tragicamente segnata. Ma c’era un’alternativa?

E se fosse proprio Medea, ritrovandosi di fronte a se stessa, a interrogarsi su questo?

Il laboratorio affronta tali aspetti attraverso due momenti: 1) lavoro di approfondimento e analisi della Medea di Euripide e di Seneca; 2) preparazione pratica in vista della rappresentazione finale che si terrà in un teatro.

1) Per fare ciò lavoreremo sull’unificazione delle due tragedie, greca e latina, armonizzandole tra loro senza tuttavia perdere di vista la loro specificità. In questo contesto, il laboratorio prevede, da un lato, un lavoro di analisi testuale, dall’altro, la creazione e la scrittura di una parte del testo teatrale che poi i partecipanti metteranno in scena a teatro.

2) Con l’obiettivo della restituzione al pubblico, si effettueranno esercizi attoriali più specifici volti a fornire a ognuno le tecniche di base per affrontare il palcoscenico con disinvoltura ed essere dunque in grado di interpretare i differenti personaggi.

 

RESTITUZIONE AL PUBBLICO

Il laboratorio culminerà con due serate di rappresentazione in teatro.

 

ISTRUTTORI

Laura Devoti si diploma al “Laboratorio di Esercitazioni Sceniche” di Luigi Proietti, con il quale recita nel Cyrano di Bergerac, al “Teatro Sistina”. Interpreta numerosi ruoli in teatro, tra cui “Laide” in Un amore, tratto dall’omonimo romanzo di Dino Buzzati. Debutta al cinema con La Monaca di Monza, dove è “Isabella degli Ortensi” con Alessandro Gassman, per la regia di Luciano Odorisio, e a seguire è “Alberta Malfenti” in La Coscienza di Zeno con Johnny Dorelli, diretta da Sandro Bolchi, in E’ proibito ballare di Pupi Avati é “Claudia”; e infine interpreta “Céline” nella Belle Epoque, per la regia di Gavin Millar sceneggiatura di François Truffaut, produzione franco-canadese girata a Parigi che, ad oggi, é la sua città di residenza. Durante gli anni di formazione trascorre anche un periodo a New York, dove studia con Susan Baetson e sotto la sua direzione recita “Nastya” in Lower Depths di Maxim Gorky al “Public Theater” di New York.

Melania Cassan è dottoressa di ricerca in filosofia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne, con una tesi in storia della filosofia antica. In particolare, si è occupata della complessa figura di Lucio Anneo Seneca, ricostruendo la sua prospettiva psicologica ed etica attraverso l’analisi delle opere filosofiche e teatrali. La sua passione per il teatro non è rimasta mera teoria: ha partecipato a diversi laboratori teatrali con formatori di rilievo internazionale e ha ricoperto il ruolo di “assistente alla regia” per alcuni registi francesi (Grenoble) e italiani (Venezia).

CALENDARIO

Laboratorio
Primo incontro 27 gennaio 2023
Ultimo incontro 9 giugno 2023
Sospensione 7 aprile 2023
2 giugno 2023

ISCRIVITI

La quota ordinaria del laboratorio è pari a € 350.
Possono godere di una quota agevolata pari ed € 290 gli studenti che già frequentino anche uno dei corsi di lingua o letteratura presso l’IISC.


Il versamento può essere effettuato tramite:

  1. Pagamento contante, presso la segreteria (previo appuntamento)
  2. Assegno bancario, presso la segreteria (previo appuntamento)
  3. Bonifico bancario, attraverso la seguenti coordinate:
    • Intestatario del conto: Associazione culturale Istituto Italiano di Studi Classici
    • IBAN: IT 80 W 02008 05013 000103893909
    • Causale: Codice del corso + Nome e Cognome dello studente
    • BIC/SWIFT: UNCRITM1006
    • Filiale: Unicredit, Agenzia 6, Via Ugo Ojetti 149 Roma

La quota comprende tutte le attività e le spese di segreteria.

Per informazioni sulla nostra politica sui rimborsi, clicca qui.