Orationes discipulorum Latinae

In occasione della chiusura dell’anno accademico, vogliamo salutare tutti i nostri amici, gli studenti e i benefattori dell’IISC, presentandovi i frutti dei semi che abbiamo seminato durante l’anno.

Hanno appena concluso il loro Curriculum linguistico di Latino presso il Nostro Istituto, tre giovani talenti (nella foto qui accanto, da sinistra): Giulia Centra, appena maggiorenne, compagna di classe al Quarto anno del Liceo Aristofane di Emanuele Cresca, e Alessia Rosati, che ha conseguito l’anno scorso la Maturità Scientifica.

Questi ragazzi, durante l’anno, hanno letto le pagine di T. Livio in cui si racconta la celebre battaglia tra gli Orazi e i Curiazi. Conseguita la vittoria, l’Orazio superstite, rientrando a Roma, uccide la sorella, colpevole, nel tripudio generale, di piangere il promesso sposo, uno dei Curiazi. Il fratello assassino deve essere condannato, o si deve assolvere per il merito verso la patria?

Su questo dilemma giuridico, politico, morale e filosofico, Giulia, Emanuele e Alessia hanno scritto tre bellissime orazioni latine.

All’IISC lavoriamo per una Scuola di Alta Formazione in Lingue Classiche, che vuol dire ottenere risultati di eccellenza, che non si conseguono a scuola o all’università: quest’anno, con l’impegno di Giulia, Emanuele e Alessia, e grazie alla dedizione dei loro docenti, Federico Pirrone e Alessandro Agus, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo! Auguriamo a questi ragazzi, ai quali siamo molto affezionati, ogni bene per il loro futuro!

Contiunculellula A

Oratio Iuliolae 

Oratio E